Terme Libere

TERME LIBERE

Acquasanta Terme e le sorgenti termali libere di acqua sulfurea

 

Reperti storici e testimonianze letterarie raccontano come da secoli Acquasanta Terme sia nota per la qualità delle sue acque termali. Già conosciuta in epoca romana, Ad Aquas, per gli effetti curativi delle sue acque, tanto che il Console Munazio Planco in epoca Augustea curò proprio qui i suoi mali.

 

L’acqua e i suoi culti, in tutte le epoche e culture ha avuto l’universale significato di purificazione, di benessere, di vita. I Templi greci venivano, se possibile, costruiti dove c’era una sorgente d’acqua termale, così come i monasteri medievali, sempre vicini a sorgenti. I romani sono stati i precursori degli attuali impianti, anche in assenza di fonti termali, diventando luoghi di socialità. Con la classica separazione tra Frigidarium, la stanza in cui i visitatori venivano accolti, Tepidarium e Calidarium le stanze riscaldate in cui godere dell’acqua calda, ove possibile termale. Considerata pratica poco in linea con i dettami del cristianesimo, il termalismo torna in auge nel periodo rinascimentale, ma una vera diffusione in Italia si ha nel XX secolo, grazie ad una maggiore consapevolezza dei benefici, diventando una pratica per tutte le fasce economiche e sociali.

 

Oggi vorrei porre l’attenzione sull’aspetto ludico, salutistico preventivo e di socialità dell’acqua sufurea locale, attraverso la riscoperta delle sorgenti naturali libere di Acquasanta Terme, in particolare la fonte termale nella località Santa Maria, Il Pozzetto. La polla principale sgorga a 36° C nella suggestiva Grotta di Acquasanta Terme nelle vicinanza dello stabilimento termale, satura di vapori salutari, raggiunge una temperatura ambiente di 35° C; al momento chiusa al pubblico. Al Pozzetto la temperatura dell’acqua sorgiva è della tipologia ipotermale, dato che si avvicina ai 30° C e contiene le stesse virtù della sorgente principale. Le numerose sorgenti presenti sono concentrate in pochi metri quadri e regalano anche fanghi, depositati lungo il percorso dell’acqua. Chi non conosce questo luogo non può lontanamente immaginare la sensazione di immergersi in quest’acqua termale, sulla sabbia della riva del fiume Tronto, circondati dai colori delle stagioni. Luogo per trascorrere al meglio una parentesi di vita, l’unico rumore di fondo è lo scorrere delle acque, ideale per ritrovare il connubio tra corpo e spirito e farsi massaggiare dall’idromassaggio naturale dell’acqua termale calda.

 

Oggi le terme rappresentano la scelta di un pubblico sempre più ampio e per questo motivo che le strutture termali o i centri benessere sono sempre più diffusi, curano ogni dettaglio e riescono ad associare alle proprietà curative delle acque i trattamenti specialistici e a promuovere turisticamente la località.

Il termalismo libero, al pari di quello strutturato, è in grado di ristorare il corpo e la mente senza avere controindicazioni, immergendosi in modo rispettoso in luoghi incantati, in contesti naturali irriproducibili. È sviluppo sostenibile e può rappresentare una nicchia turistica per la crescita socio economica del territorio nonchè risposta al moderno contesto sociale del benessere, accessibile come un tempo a chiunque.

 

Sorgente Sulfurea
Sorgente Sulfurea

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Giandomenco D'AFFUSO (lunedì, 30 ottobre 2017 22:39)

    Salve, siamo degli amici e vorrremmo trascorrere la giornata del 31 alle terme...c'è ancora possibilità? sono aperte a tutti? come clima me lo consilgia? grazie per le info

    cordialmente
    Giandomenico D'Affuso

  • #2

    Alto Tronto (martedì, 31 ottobre 2017 08:04)

    Buongiorno e grazie dell'attenzione. In questo periodo la Stazione Termale di Acquasanta Terme è chiusa per i danni subiti dall'ultimo sisma. La ristrutturazione sembra imminente, quindi penso ad una probabile riapertura per la tarda primavera 2018.
    Ci contatti di nuovo per avere aggiornamenti.