MELA ROSA · 11. novembre 2018
Tra i frutti conservati per la stagione fredda le mele e le castagne hanno sempre rappresentano le principali risorse nell’area montana dei Monti Sibillini. Tuttavia nel corso degli ultimi decenni la tipologia delle mele che compaiono più frequentemente sulle nostre tavole è mutata a scapito delle numerose varietà locali e dall’irrilevante loro importanza commerciale.

TERME LIBERE · 10. febbraio 2017
Reperti storici e testimonianze letterarie raccontano come da secoli Acquasanta Terme sia nota per la qualità delle sue acque termali. Già conosciuta in epoca romana, Ad Aquas, per gli effetti curativi delle sue acque, tanto che il Console Munazio Planco in epoca Augustea curò proprio qui i suoi mali.

VINO COTTO PICENO · 06. febbraio 2017
Nell’agro ascolano, gli industri coloni producono il vino cotto poiché, edotti per lo più dall’esperenza e tenendo conto della fortunata posizione dei terreni, o li ripurgano appena oppure fanno bollire molto accuratamente i molti che provengono da siti più umidi e poi li versano ancora bollenti dalle grandi caldaie in capacissime botti, molto solide ed alcune addirittura di cento anni ricevute in eredità

FORMAGGIO PECORINO · 14. gennaio 2017
La stagionatura avveniva su assi di legno di faggio e le forme, dopo circa sei mesi, venivano lavate con acqua, per eliminare la presenza di eventuali muffe in superficie e trattate con olio di oliva. Il problema principale rimaneva quello di mantenerlo ad un certo grado costante di stagionatura nel tempo ed evitare un'essiccamento eccessivo.

FUNGHI PORCINI · 03. gennaio 2017
Il dilemma dei cercatori di funghi e degli estimatori è ogni anno sempre lo stesso, i miei porcini o quelli di quella determinata zona sono i migliori in assoluto. Da cosa dipende la qualità dei funghi e del porcino in particolare è la domanda ricorrente, ce ne sono di Rumeni, Serbi o Italiani, ma perchè quelli Piceni dei Monti della Laga e dei Monti Sibillini sono i migliori?.

MARRONI E CASTAGNE · 30. dicembre 2016
l Castagno, nell’Alto fiume Tronto, ha rappresentato per secoli una delle pochissime fonti di sostentamento per le genti del territorio, per cui una buona parte della vita sociale si svolgeva sotto le sue chiome. Terreno da pascolo, alimento per animali, legna da ardere oltre che prezioso frutto, del Castagno non si buttava nulla

PRODOTTI TIPICI · 29. dicembre 2016
Oggi sentiamo spesso parlare di mondo globalizzato e forse non abbiamo coscienza di tutte le sue ricadute, non solo per i prodotti e le aziende, i due ambiti a cui i media danno la maggior risonanza.